Avatar utente
McNex
Contributing Member
Messaggi: 874
Iscritto il: 24 febbraio 2017, 14:08
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Località: Pescara

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 17:47

xilef ha scritto:Ciao. Le tre foto che proponi sono fotograficamente interessanti, ma la resa della lente sinceramente mi lascia perplesso.
Sarà che sono abituato al 25 PanaLeica e ti garantisco che più lo uso più mi stupisce, come disse papermoon e io mi ci riconosco:
.... toglietemi tutto ma non il mio Summilux ....

Non so continuo a non esser convinto, i piccoli fissi m4/3 hanno tutt'altro livello e avere i pixel un po' più grandi non compensa questa mancanza di qualità sul fronte ottico, però l'importante è che tu ti ci trovi e sei contento del passaggio.


Credo che sia il cane che si morde la coda.
Il m4/3 è piccolo, compatto e leggero ed ha ha ottimi obiettivi, piccoli, compatti e leggeri anche loro (cosa del resto facile visto che devono coprire un sensore piccolo).
Passando al FF, per quanto riguarda il sensore, dimensioni maggiori portano con sé una maggiore qualità - cosa indiscutibile-, ma è relativo all'uso che si fa della propria attrezzatura fotografica, da quanto si stampano grandi le foto, dalla necessità di lavorare a maggiori sensibilità o dal dover infilare tutto in un marsupio durante un'escursione in montagna.

Preferire un Summilux su un sensore m4/3 o un fondo di bottiglia su un sensore FF è estremamente personale. Ovviamente tutti vorremmo la massima qualità del sensore con la massima qualità dell'ottica, ma gli obiettivi buoni e luminosi per il FF diventano subito grandi, ingombranti e costosi, almeno quando si parla di Zeiss e Sigma Art, salvo comprare gli ottimi Zuiko delle vecchie Olympus ed usarli in manuale su un corpo Sony A7.

Esistono alternative piccole, leggere ed economiche come il Samyang 35/2.8, ma hanno una resa terribilmente piatta. Comprare una Sony A7 per adoperarla con un Samyang è un vero peccato: meglio una buona ottica vintage, almeno per chi ha la vista buona e la pazienza necessaria (io no, ma tanti miei amici e colleghi sì).

Si riescono a scattare ottime foto quando il sistema ci è congeniale e lo riusciamo a sfruttare al massimo. Io al momento sono innamorato della Sigma dp0 Quattro, una "quasi compatta" Foveon dotata di ottica fissa da 14mm (21mm equiv.) ed ho portato solo lei nel mio recente viaggio a Varsavia. Ho superato i limiti del Foveon grazie ad un vecchio minitreppiede Manfrotto e sono contentissimo delle foto che ho portato a casa, ma sono ben consapevole che sia la fotocamera che la lunghezza focale siano una scelta strana che può essere limitante. Anni fa feci lo stesso con la Sony NEX-5 ed il 16mm F/2.8 (24mm equiv.) per un viaggetto a Mostar e mi trovai bene, ma dipende tutto dai propri soggetti preferiti.

Durante il workshop del 10 giugno sono riuscito ad avere a disposizione da Mtrading tantissime ottiche Sigma Art per Canon, Nikon e Sony: grandi e pesanti, ma la resa è stupenda, l'unica in grado di competere con la resa Zeiss o Leitz pur costando la metà.
Rino

Life is too short to be afraid
Sony A, Sony E, Sigma Foveon

Avatar utente
xilef
Contributing Member
Messaggi: 1468
Iscritto il: 29 aprile 2014, 15:57
Sistema: MicroFourThirds

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 19:38

Ciao è un piacere rileggerti!

Non so, non sono un progettista ottico e penso che sono pochi al mondo che sono a livelli altissimi e concentrati in pochi laboratori, di cui uno è quello della Sigma.
Per quanto io ci rifletta fisso non riesco a vedere svantaggi nel m4/3 se non:
- nella minore sensibilità nativa, la quale porta ad una necessaria maggiore amplificazione del segnale per gli ISO elevati con conseguente aumento del rumore;
- nella necessità di usare materiali e schemi ottici per le lenti che permettano una risolvendo più elevata.
Di fatto questi due limiti del formato più piccolo non incidono pesantemente se non si sale troppo con gli ISO e se non si sale troppo con la risoluzione. Ah, si fossero fermati a 12mpx come l'Olympus aveva dichiarato ai tempi del 4/3. Ma purtroppo il marketing ha voluto le sue ragioni e la corsa ai megapixel ha rallentato ma non si è fermata.

Poi tu stesso sei un utilizzatore del sistema ridotto, l'APS Sigma, con risultati che non mi sembra che debbano pagare dazio al FF.
La realtà è che con il digitale, non è detto che il FF o i formati più grandi siano quelli favoriti tecnicamente. Ad esempio il Foveon FF non è attualmente realizzabile per la vendita al dettaglio a causa del calore prodotto, ma è confinato ai laboratori Sigma per il test delle lenti.

Riflettendo sul sistema Sony, c'è qualcosa che non va. Ogni tanto viene fuori qualche tormentone in merito alla baionetta, ad esempio proprio oggi:
https://www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2827874
Sigma tempo fa dichiarò che era impossibile costruire un certo tipo di ottiche per il sistema FF Sony. Poi si sono messi a farle, però certo sono dei mattoni incredibili.
La questione della baionetta non è secondaria, anche Nikon ha i suoi problemi a salire con la luminosità.
Di fatto Canon è quella con la baionetta con meno problemi, tra i grandi costruttori, anzi mi sembra che proprio non ne abbia. Quando creò il sistema EOS fu un bagno di sangue per i vecchi possessori, ma certo che il sistema fu pensato bene e tutt'oggi è attuale, tant'è che resiste tranquillamente all'avvento delle mirrorless. Canon riesce a permettersi di avere alcune lenti non esagerate ma luminose.
Olympus E-M10 mkI, Panasonic GH1, Panasonic GX7, Lumix 7-14, Lumix 14-45, Leica 25mm, Sigma 60mm, Lumix 45-175

Se adopera spesso l'Anello per rendersi invisibile, sbiadisce: infine diventa permanentemente invisibile
e cammina nel crepuscolo sorvegliato dall'oscuro potere che governa gli Anelli. (J.R.R. Tolkien)

Avatar utente
McNex
Contributing Member
Messaggi: 874
Iscritto il: 24 febbraio 2017, 14:08
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Località: Pescara

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 20:47

xilef ha scritto:Non so, non sono un progettista ottico e penso che sono pochi al mondo che sono a livelli altissimi e concentrati in pochi laboratori, di cui uno è quello della Sigma.


E' così. Ho l'opportunità di provare tantissimi obiettivi e, quando faccio i test comparativi sul campo, noto che i Sigma Art hanno una marcia in più non tanto sulla definizione (gli altri marchi non sono da meno), ma sulla resa che è molto tedesca nonostante l'elevata risolvenza. Anche gli Zeiss ed i Leitz non hanno più la resa di 30 anni fa, sono più "duri" e contrastati, ed i Sigma Art hanno una resa molto simile (in particolare ho avuto modo di provare Zeiss e corrispondente Sigma sui corpi Sony A7).

Poi tu stesso sei un utilizzatore del sistema ridotto, l'APS Sigma, con risultati che non mi sembra che debbano pagare dazio al FF.


Il Foveon è tutta un'altra storia: quel piccolo APS-C a strati compete tranquillamente con le medio formato digitali, cosa che un'APS-C o un m4/3 Bayer non possono permettersi.

La realtà è che con il digitale, non è detto che il FF o i formati più grandi siano quelli favoriti tecnicamente. Ad esempio il Foveon FF non è attualmente realizzabile per la vendita al dettaglio a causa del calore prodotto, ma è confinato ai laboratori Sigma per il test delle lenti.


Verissimo, il digitale porta problemi diversi e soluzioni diverse (basta vedere come la resa di una fotocamera possa essere stravolta con un semplice aggiornamento firmware). Tornando al Foveon, se non vado errato il sensore usato da Sigma per testare le lenti è ancora un APS-C Merrill che viene spostato per poter testare le ottiche FF su tutto il campo.

Riflettendo sul sistema Sony, c'è qualcosa che non va. Ogni tanto viene fuori qualche tormentone in merito alla baionetta, ad esempio proprio oggi:
https://www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2827874


Credo che Sony, pur avendo previsto il FF sin dalla presentazione della prima Nex, sia rimasta spiazzata dal grande successo delle successive versioni e dalla richiesta del pubblico di poter fare tutto con queste piccole fotocamere. La logica iniziale doveva essere comunque quella della compattezza (per me non ha senso comprare una piccola A7 e metterci davanti un cannone da 2 chili, ma neanche un obiettivo da circa 1 chilo, però è la mia opinione personale: io vorrei un corredo Sony A7 con obiettivi piccoli e leggeri come potevano essere quelli della Contax G) e le prime ottiche erano proporzionate alle dimensioni del corpo. Il primo Zeiss 24-70/4 pareva il limite massimo come dimensioni e peso, ma poi... il resto è storia, inutile ripeterlo. :-)

Sigma tempo fa dichiarò che era impossibile costruire un certo tipo di ottiche per il sistema FF Sony. Poi si sono messi a farle, però certo sono dei mattoni incredibili.


Non sono tanto più grandi e pesanti dei corrispondenti Zeiss, ma sono d'accordo con te: sono dei mattoni incredibili. Personalmente sarei contento di avere degli F/2 anziché F/1.4 in modo da contenere peso e dimensioni, ma questo significherebbe per Sigma dover creare una nuova serie di obiettivi e non è senz'altro conveniente. Così hanno utilizzato ottiche già esistenti adeguando il tiraggio. Sarebbe stato meglio se non avessero allungato gli obiettivi ma cambiato, per esempio, l'ultimo gruppo ottico, ma si saranno fatti i loro bravi conti.

La questione della baionetta non è secondaria, anche Nikon ha i suoi problemi a salire con la luminosità.
Di fatto Canon è quella con la baionetta con meno problemi, tra i grandi costruttori, anzi mi sembra che proprio non ne abbia. Quando creò il sistema EOS fu un bagno di sangue per i vecchi possessori, ma certo che il sistema fu pensato bene e tutt'oggi è attuale, tant'è che resiste tranquillamente all'avvento delle mirrorless. Canon riesce a permettersi di avere alcune lenti non esagerate ma luminose.


Canon fece la sua scelta drastica, come Minolta, mentre Nikon si è vantata per anni di aver mantenuto la compatibilità con i vecchi obiettivi, mossa senz'altro vincente all'inizio anche se non mi sembra che a Canon sia andata male, però già da diversi anni la totale compatibilità con il passato di Nikon mostra i suoi limiti. Dovrei aggiungere Pentax, marchio che ho sempre apprezzato tantissimo ai tempi dell'analogico, ma con il digitale arranca ed è un vero peccato.
Rino

Life is too short to be afraid
Sony A, Sony E, Sigma Foveon

Tino84
Contributing Member
Messaggi: 1052
Iscritto il: 31 ottobre 2014, 12:45
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Portfolio fotografico: http://dayviews.com/tino84/

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 21:48

McNex ha scritto:...., salvo comprare gli ottimi Zuiko delle vecchie Olympus ed usarli in manuale su un corpo Sony A7.

Esistono alternative piccole, leggere ed economiche come il Samyang 35/2.8, ma hanno una resa terribilmente piatta. Comprare una Sony A7 per adoperarla con un Samyang è un vero peccato: meglio una buona ottica vintage, almeno per chi ha la vista buona e la pazienza necessaria (io no, ma tanti miei amici e colleghi sì).

.


@McNex: quindi tu sai se gli Olympus vanno bene con la A7? Pensavo di prendermi il techart adapter, ma poi non sapevo se valeva la pena adattare appunto gli OM e qualche Leica R invece delle ottiche native.

Per me la resa del Samyang non è un problema, mi sembra si sposi bene con la A7, ed il risultato è abbastanza neutro da essere poi ben personalizzabile.
Certo che con questi 2.8 piccoli mi viene sempre più complesso armonizzare i 2 sistemi, però ovviamente quello m4/3 sono in altra classe (e credo li recupererò, vendendo il PanaLeica 42,5)

Avatar utente
xilef
Contributing Member
Messaggi: 1468
Iscritto il: 29 aprile 2014, 15:57
Sistema: MicroFourThirds

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 22:27

McNex ha scritto:E' così. Ho l'opportunità di provare tantissimi obiettivi e, quando faccio i test comparativi sul campo, noto che i Sigma Art hanno una marcia in più non tanto sulla definizione (gli altri marchi non sono da meno), ma sulla resa che è molto tedesca nonostante l'elevata risolvenza. Anche gli Zeiss ed i Leitz non hanno più la resa di 30 anni fa, sono più "duri" e contrastati, ed i Sigma Art hanno una resa molto simile (in particolare ho avuto modo di provare Zeiss e corrispondente Sigma sui corpi Sony A7).

Purtroppo le lenti moderne sono pensate per avere un impatto immediato e l'elevato contrasto aiuta a restituire questa impressione.
McNex ha scritto:Il Foveon è tutta un'altra storia: quel piccolo APS-C a strati compete tranquillamente con le medio formato digitali, cosa che un'APS-C o un m4/3 Bayer non possono permettersi.

L'esperto sei tu. Sei tu che hai avuto la fortuna di veder passare tanti sistemi sotto le tue mani e di poterli valutare con competenza.
Però, limitando gli ISO e la risoluzione, faccio fatica a capire in che maniera si possa distinguere un'immagine scattata con una FF e una m4/3. Quali sono i parametri in cui fallisce l'm4/3 e che rendono evidente che una foto è stata scattata con il formato più piccolo?
Il mio dubbio è quanto meno sulle focali normali, perché sulle focali tele, dove deve crescere la risolvenza dei vetri e dove il micromosso è sempre in agguato, la crescita del formato porta dei vantaggi e l'equilibrio ottimo si sposta verso il formato più grande.
Tino84 ha scritto:Verissimo, il digitale porta problemi diversi e soluzioni diverse (basta vedere come la resa di una fotocamera possa essere stravolta con un semplice aggiornamento firmware). Tornando al Foveon, se non vado errato il sensore usato da Sigma per testare le lenti è ancora un APS-C Merrill che viene spostato per poter testare le ottiche FF su tutto il campo.

Non so mi è sembrato di leggere sul forum Foveon.it che il sensore con cui testano le ottiche sia FF con raffreddamento forzato.
McNex ha scritto:Credo che Sony, pur avendo previsto il FF sin dalla presentazione della prima Nex, sia rimasta spiazzata dal grande successo delle successive versioni e dalla richiesta del pubblico di poter fare tutto con queste piccole fotocamere. La logica iniziale doveva essere comunque quella della compattezza (per me non ha senso comprare una piccola A7 e metterci davanti un cannone da 2 chili, ma neanche un obiettivo da circa 1 chilo, però è la mia opinione personale: io vorrei un corredo Sony A7 con obiettivi piccoli e leggeri come potevano essere quelli della Contax G) e le prime ottiche erano proporzionate alle dimensioni del corpo. Il primo Zeiss 24-70/4 pareva il limite massimo come dimensioni e peso, ma poi... il resto è storia, inutile ripeterlo. :-)

Io personalmente ho il ricordo di quando sono apparse sul mercato le prime Nex con il 14mpx, fotocamere fenomenali, bissate dalla 5n con il 16mpx, però non ho avuto la tua stessa percezione. A me è sempre sembrato che nel momento della presentazione delle 3 e 5 Sony pensasse solo ed esclusivamente all'APS e che solo successivamente, visto il successo commerciale dei corpi, visto l'utilizzo ampio che si faceva della Nex con le vecchie ottiche (dovuto anche all'assenza di quelle native), Sony abbia pensato di cavalcare l'onda positiva e di spiazzare un po' tutti presentando la fotocamera "universale", FF a tiraggio corto.
McNex ha scritto:Non sono tanto più grandi e pesanti dei corrispondenti Zeiss, ma sono d'accordo con te: sono dei mattoni incredibili. Personalmente sarei contento di avere degli F/2 anziché F/1.4 in modo da contenere peso e dimensioni, ma questo significherebbe per Sigma dover creare una nuova serie di obiettivi e non è senz'altro conveniente. Così hanno utilizzato ottiche già esistenti adeguando il tiraggio. Sarebbe stato meglio se non avessero allungato gli obiettivi ma cambiato, per esempio, l'ultimo gruppo ottico, ma si saranno fatti i loro bravi conti.

Beh, gli Zeiss moderni non è che siano il genio della compattezza, su questo Leica e Panasonic docet.
McNex ha scritto:Canon fece la sua scelta drastica, come Minolta, mentre Nikon si è vantata per anni di aver mantenuto la compatibilità con i vecchi obiettivi, mossa senz'altro vincente all'inizio anche se non mi sembra che a Canon sia andata male, però già da diversi anni la totale compatibilità con il passato di Nikon mostra i suoi limiti. Dovrei aggiungere Pentax, marchio che ho sempre apprezzato tantissimo ai tempi dell'analogico, ma con il digitale arranca ed è un vero peccato.

Sì Pentax sarebbe interessante, ma mi sembra di aver capito che lo sviluppo delle ottiche nel digitale non abbia convinto.
Olympus E-M10 mkI, Panasonic GH1, Panasonic GX7, Lumix 7-14, Lumix 14-45, Leica 25mm, Sigma 60mm, Lumix 45-175

Se adopera spesso l'Anello per rendersi invisibile, sbiadisce: infine diventa permanentemente invisibile
e cammina nel crepuscolo sorvegliato dall'oscuro potere che governa gli Anelli. (J.R.R. Tolkien)

Avatar utente
McNex
Contributing Member
Messaggi: 874
Iscritto il: 24 febbraio 2017, 14:08
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Località: Pescara

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 23:13

Tino84 ha scritto:@McNex: quindi tu sai se gli Olympus vanno bene con la A7? Pensavo di prendermi il techart adapter, ma poi non sapevo se valeva la pena adattare appunto gli OM e qualche Leica R invece delle ottiche native.

Per me la resa del Samyang non è un problema, mi sembra si sposi bene con la A7, ed il risultato è abbastanza neutro da essere poi ben personalizzabile.


Io non ho usato nessuna ottica vintage sulla Sony A7 salvo alcuni Zeiss per Contax, Leica R e vite 42x1, dopo di che ho rinunciato alla MAF manuale, ma solo per miei problemi di vista. Molti miei amici, anche professionisti illustri dei quali ho la massima stima, usano le ottiche Zuiko sulla A7 e ne parlano benissimo. Sono fotografi che hanno l'armadio pieno di Zeiss e Leitz, per cui posso fidarmi del loro giudizio.

In quanto al Samyang, se per te non è un problema, va tutto ok: a me non piace, come non è piaciuto il 24-105 Minolta nonostante andasse benissimo e tanti appassionati lo usino ancora con soddisfazione, ma ammetto di avere due grossi problemi in fotografia: 1) quando un obiettivo è piatto e non mi piace cercare di supplire a questa carenza pompando le foto in postproduzione. Non è lo stesso; 2) la distorsione. Quest'ultimo problema si è annullato col digitale (come la maggior parte delle aberrazioni che prima erano una croce), ma - ovviamente - se i pixel vengono stiracchiati per correggere la distorsione, la nitidezza si riduce in maniera proporzionale. Con il Bayer non si nota troppo perché è già interpolato all'origine, ma con il Foveon si nota tantissimo, specialmente con il Merrill. Per questo preferisco obiettivi ben corretti all'inizio o che debbano essere corretti in misura accettabile.
Rino

Life is too short to be afraid
Sony A, Sony E, Sigma Foveon

Tino84
Contributing Member
Messaggi: 1052
Iscritto il: 31 ottobre 2014, 12:45
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Portfolio fotografico: http://dayviews.com/tino84/

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 23:45

McNex ha scritto: usano le ottiche Zuiko sulla A7 e ne parlano benissimo. Sono fotografi che hanno l'armadio pieno di Zeiss e Leitz, per cui posso fidarmi del loro giudizio.

beh, visti i costi dei primi due, meglio così, si risparmia un bel po con gli Zuiko,ormai si trovano a prezzi decenti

McNex ha scritto:In quanto al Samyang, se per te non è un problema, va tutto ok

Buh,sarà il periodo,dato che in pratica sto usando solo la A7, ma i colori e la resa della Sony mi piacciono sempre con qualsiasi vetro gli metto davanti, pure il cinesino 35 f2 che mi han regalato; magari andando avanti divento più difficile come con il m4/3 :-)

Avatar utente
McNex
Contributing Member
Messaggi: 874
Iscritto il: 24 febbraio 2017, 14:08
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Località: Pescara

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 23:48

xilef ha scritto:Però, limitando gli ISO e la risoluzione, faccio fatica a capire in che maniera si possa distinguere un'immagine scattata con una FF e una m4/3. Quali sono i parametri in cui fallisce l'm4/3 e che rendono evidente che una foto è stata scattata con il formato più piccolo?


In tutta onestà, la cosa non è affatto immediata, non lo è sempre e non lo è per tutti. E' un po' come per gli esperti di qualsiasi cosa, può essere il vino, l'Hi-Fi, l'olio d'oliva, il sapone, etc. Come ben sai, sono appassionato del Foveon, ma in alcuni casi faccio fatica io stesso a notare la differenza con la Sony A7R II con lo stesso obiettivo Sigma: molte volte percepisco il "sapore del Foveon" anche guardando delle immagini da 2000 o 3000 pixel sul lato lungo, risoluzione alla quale è nitido anche il mio smartphone. Guardando foto da 2-3000 pixel a 100 ISO non credo sia possibile distinguere un m4/3 da un FF, ma la resa globale spesso è diversa a parte casi evidenti come un Summilux contro un Samyang (è una questione di obiettivo e non di lente).

Non so mi è sembrato di leggere sul forum Foveon.it che il sensore con cui testano le ottiche sia FF con raffreddamento forzato.


Io so che usano il Sigma A1 basato sul sensore Merrill, ma potrebbe esserci qualche notizia più recente. Io sono rimasto a questa:
https://blog.sigmaphoto.com/2012/a1-mtf ... ma-lenses/

At the heart of the A1 measurement system is the same Merrill Generation 46 Megapixel Foveon sensor in the Sigma SD1 Merrill, and the Merrill Generation DP cameras. The incredible resolution of this sensor makes it perfectly suited to this advanced scientific purpose. The lenses to be measured are hooked up to the image capture device, and the special charts are captured and analyzed using new, proprietary algorithms designed to work in conjunction with the high-resolution sensor. This level of detail analysis is critical for creating lenses capable of meeting the demands of the most detailed image sensors in cameras such as the Sigma SD1 Merrill and the Nikon D800.

McNex ha scritto:Credo che Sony, pur avendo previsto il FF sin dalla presentazione della prima Nex, sia rimasta spiazzata dal grande successo delle successive versioni e dalla richiesta del pubblico di poter fare tutto con queste piccole fotocamere. La logica iniziale doveva essere comunque quella della compattezza (per me non ha senso comprare una piccola A7 e metterci davanti un cannone da 2 chili, ma neanche un obiettivo da circa 1 chilo, però è la mia opinione personale: io vorrei un corredo Sony A7 con obiettivi piccoli e leggeri come potevano essere quelli della Contax G) e le prime ottiche erano proporzionate alle dimensioni del corpo. Il primo Zeiss 24-70/4 pareva il limite massimo come dimensioni e peso, ma poi... il resto è storia, inutile ripeterlo. :-)


Io personalmente ho il ricordo di quando sono apparse sul mercato le prime Nex con il 14mpx, fotocamere fenomenali, bissate dalla 5n con il 16mpx, però non ho avuto la tua stessa percezione. A me è sempre sembrato che nel momento della presentazione delle 3 e 5 Sony pensasse solo ed esclusivamente all'APS e che solo successivamente, visto il successo commerciale dei corpi, visto l'utilizzo ampio che si faceva della Nex con le vecchie ottiche (dovuto anche all'assenza di quelle native), Sony abbia pensato di cavalcare l'onda positiva e di spiazzare un po' tutti presentando la fotocamera "universale", FF a tiraggio corto.


Quando uscì la serie Nex me ne innamorai anche se tutti i miei amici dicevano che era una orribile scatoletta (ma oggi hanno la A7). Ho ancora la NEX-5 che, salvo volerla spingere alle alte sensibilità (quando uscì mi pareva eccellente anche a 1600 ISO), va benissimo. La baionetta della Nex era del tutto nuova e non compatibile con quella della Sony A per cui, quando la vidi, inutilmente larga per un corpo così piccolo ed un sensore APS-C, mi sembrò del tutto normale che fosse pronta per ospitare il FF (idem in casa Sigma, ma in realtà la baionetta Sigma discende dalle fotocamere analogiche 35mm, quindi il FF ci stava da prima del digitale). Pensa proprio alla NEX-5: perché mai quella baionetta doveva strabordare dal corpo distruggendo estetica e compattezza se non per ospitare in seguito un sensore FF? ;-)
Rino

Life is too short to be afraid
Sony A, Sony E, Sigma Foveon

Avatar utente
McNex
Contributing Member
Messaggi: 874
Iscritto il: 24 febbraio 2017, 14:08
Sistema: Sony Alpha (E-Mount)
Località: Pescara

Re: Da m4/3 a Sony Fe

22 giugno 2018, 23:51

McNex ha scritto:In quanto al Samyang, se per te non è un problema, va tutto ok

Buh,sarà il periodo,dato che in pratica sto usando solo la A7, ma i colori e la resa della Sony mi piacciono sempre con qualsiasi vetro gli metto davanti, pure il cinesino 35 f2 che mi han regalato; magari andando avanti divento più difficile come con il m4/3 :-)
[/quote]

La A7 ha una bella resa a prescindere! ;-)
Non ti creare problemi e pensa a fotografare: più fotografi, più scoprirai pregi e difetti della fotocamera e delle ottiche che usi.
Rino

Life is too short to be afraid
Sony A, Sony E, Sigma Foveon

Avatar utente
pozz82
Mod
Messaggi: 3486
Iscritto il: 16 aprile 2014, 22:54
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: https://flickr.com/pozz82
Località: Delta del Po
Contatta: Twitter

Re: Da m4/3 a Sony Fe

23 giugno 2018, 1:30

La domanda da 100 milioni di euro è: "le case progettano e vendono sulla base di un'idea o seguono il mercato?"

Le prime m4/3 a mio avviso incarnavano un'idea, la rincorsa verso i Pro secondo me è una partita persa in partenza. Lo zoccolo duro (e cospicuo) dei fotoamatori rincorre continuamente delle chimere alzando le asticelle sempre più in alto, Sony probabilmente si è trovata ad offrire un FF tutto sommato abbordabile e soddisfare molte scimmie spesso immaginarie. Come per ogni cosa nella vita ci si deve sempre chiedere quanta competenza serve per giudicare un prodotto, una cosa che comporta anni di studio e impegno, oltre che di onestà intellettuale. Sono straconvinto che dal sensore da 1" in su ci sia abbastanza qualità per soddisfare il 99% dei fotoamatori, che nella maggior parte dei casi non va oltre la pubblicazione di foto sui social. Anche molti discorsi sulla resa di questa o di quella macchina o lente penso siano tante volte frutto più del passaparola, reale o webbico, che non di una reale esperienza o capacità di analisi. Ma le vendite non si fanno dicendo alla gente "abbiamo fatto una macchina nuova, non cambia nulla dalla precedente ma voi siete troppo stupidi per accorgervene".
Il mercato ora per come lo vedo io punta a dare un'aurea professionale ad ogni cosa, perché evidentemente la concorrenza con gli smartphone ha precluso lo sviluppo di tutto ciò che un tempo era considerato "entry level"
Antonio

Torna a “Consigli per gli acquisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti