Serpico
Contributing Member
Messaggi: 1048
Iscritto il: 15 aprile 2014, 8:07
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: http://www.giroviaggiare.it
Contatta: Sito web

Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 10:40

Come si calcola quanto sto macrando? partendo da un 45mm M.Zuiko, con 2 tubi 20+16, totale 36 (mi pare siano queste le misure), come faccio a sapere che ingrandimento ho? Ieri ho fatto un po' di prove, purtroppo non ho il cavalletto, quindi a mano libera, ma tralasciando micromosso e simili, l'ingrandimento risultato è stato davvero pazzesco!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
cocabuton
Contributing Member
Messaggi: 749
Iscritto il: 14 aprile 2014, 23:31
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: www.500px.com/AlessandroPiccinini
Località: Offida
Contatta: Sito web Google+

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 11:58

C'è una formula, che si basa sulla lunghezza focale, il rapporto di ingrandimento nativo e i tubi prolunga che utilizzi. Qui c'è la formula già impostata sotto forma di "programmino": http://www.webalice.it/dott_alessandro_ ... rumen3.htm

Se hai utilizzato il 45 f1.8 il rapporto nativo è 0.11 (visto su juza, ma anche sul sito del produttore sta scritto) metti tutti i dati nella formula e lo calcola. Non vorrei dire una cazzata oltretutto, siccome il sensore m4/3 è la metà del FF, il rapporto di riproduzione deve essere raddoppiato: quindi nativamente il 0.11 dovrebbe essere un 0.22. Stessa cosa il 12-50 il cui rapporto è 0.27 sarebbe un 0.54. Quindi teoricamente (poi controllo la formula che sta sotto a quel programmino) quello che ti esce fuori lo devi raddoppiare per avere l'equivalente in FF.
Olympus OM-D E-M5 + Panasonic G5 + Pana 14-42 II + Olympus 12-40 f2.8 + 45 f1.8 + 40-150 + Triopo mt128 + Meike mk320

Avatar utente
Sardosono
Mod
Messaggi: 1659
Iscritto il: 24 giugno 2014, 14:18
Sistema: CSC di vari sistemi
Località: Sardegna
Contatta: Sito web

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 14:03

No, il rapporto di ingrandimento NON cambia al variare delle dimensioni del sensore, quindi una lente che raggiunge un rapporto 1:1 su FF sarà sempre e comunque 1:1 anche se montata su APS-C o m4/3 o anche una Pentax Q.

Ovviamente, un sensore più piccolo avrà normalmente (ma non sempre) una densità di pixel maggiore rispetto ad un sensore più grande, quindi questo consentirà un minore successivo ingrandimento in stampa, ma ciò NON per le dimensioni del sensore ma soltanto in funzione della densità dei pixel (ossia linee per millimetro) del sensore.

Sono due tipi di "ingrandimento" (quello ottico e quello di stampa) completamente diversi e da non confondere assolutamente (*) tra loro, anche perché il primo (quello ottico) determina la quantità di informazione reale che sarà possibile registrare, mentre il secondo interviene su una informazione ormai registrata e non più incrementabile.

__________

(*) purtroppo questa è una tipica confusione molto diffusa, anche su siti assai blasonati, ma del tutto sbagliata


Avatar utente
cocabuton
Contributing Member
Messaggi: 749
Iscritto il: 14 aprile 2014, 23:31
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: www.500px.com/AlessandroPiccinini
Località: Offida
Contatta: Sito web Google+

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 14:18

Aspetta aspetta :D. Io mi sono spiegato male e inoltre ho un po' di confusione. Tu stai dicendo che 1:1 su FF è uguale a 1:1 su m4/3 e su quello sono d'accordo perché se io faccio la foto a un insetto di 1cm su FF con un obiettivo 1:1 avrò sia sul sensore FF che su quello ridotto l'insetto di 1cm! Però siccome sul m4/3 è come se facessi un crop al centro della foto, il rapporto è sempre 1:1 però faccio una sorta di raddoppio!
È lo stesso ragionamento di avere un 50mm su FF è 50 mm su m4/3 ( che sarebbe un 100mm in realtà) però comumque l'immagine è zoomata...
Anche il discorso della PdC è legata a tutto sto discorso, penso, cioè con il fatto che è una sorta di crop, e il rapporto di ingrandimento apparente e diverso dal reale...

Se sto dicendo tante cazzate, e non vuoi distruggere il post e se ti va, scrivimi in privato :D
Olympus OM-D E-M5 + Panasonic G5 + Pana 14-42 II + Olympus 12-40 f2.8 + 45 f1.8 + 40-150 + Triopo mt128 + Meike mk320

Serpico
Contributing Member
Messaggi: 1048
Iscritto il: 15 aprile 2014, 8:07
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: http://www.giroviaggiare.it
Contatta: Sito web

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 14:30

...io mi sono perso 3 messaggi fa!
@sardo, @cocabuton, potete farmi per il 45 il calcolo? :D

Avatar utente
CLipper
Member
Messaggi: 182
Iscritto il: 16 aprile 2014, 21:47
Sistema: MicroFourThirds
Località: Parma

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 15:26

Scusate, ma a me sorge invece un dubbio: il rapporto di ingrandimento non dipende anche dalla distanza fra sensore e soggetto? Ossia se lo stesso oggetto lo fotografo da 20 cm e da 10 cm di distanza, nel secondo caso dovrei avere un rapporto maggiore, o sbaglio? Per cui dipende, se è valido come discorso, anche dal fattore minimo di distanza minima di MAF dei singoli obiettivi, o no?
CLipper

Avatar utente
Sardosono
Mod
Messaggi: 1659
Iscritto il: 24 giugno 2014, 14:18
Sistema: CSC di vari sistemi
Località: Sardegna
Contatta: Sito web

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 15:52

Certamente che il rapporto di ingrandimento dipende dalla distanza del piano del soggetto dall'asse dell'ottica. In genere, quando si indica un rapporto di ingrandimento per una lente, si intende quello massimo raggiungibile, che si ottiene appunto alla minima distanza di MAF. In sé, l'equazione dei punti coniugati (da cui si parte per calcolare il rapporto macro) è semplice, ma il problema è che bisogna conoscere "esattamente" la posizione dell'asse dell'ottica, informazione che però non abbiamo.

1/u + 1/v = 1/f2
punti_coniugati.jpg


Ma in ogni caso, non c'è alcun bisogno di calcolare il rapporto, che sarebbe comunque approssimativo. Invece è molto, ma molto più semplice ed utile misurare questo rapporto. Prendi un righello, lo poni alla distanza cui intendi fare la ripresa e lo fotografi perfettamente parallelo al lato lungo. Poi osservi la lunghezza esatta in millimetri della parte di righello che è entrata nel fotogramma, quindi dividi la larghezza del sensore (ossia 17,3mm nel caso del m4/3) per questo valore e il risultato è il rapporto esatto di ingrandimento. Tutto qui.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Antonello

"Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto o non soltanto per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo ammirare" - A.S.

"Che giova all'uomo se guadagna il mondo intero e poi perde la propria anima?" --- Marco 8,36

Avatar utente
cocabuton
Contributing Member
Messaggi: 749
Iscritto il: 14 aprile 2014, 23:31
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: www.500px.com/AlessandroPiccinini
Località: Offida
Contatta: Sito web Google+

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 16:03

CLipper ha scritto:Scusate, ma a me sorge invece un dubbio...

Stavolta rischio il BAN, poi ora che sardo è diventato Mod :D se dico una stronzata sono cotto...
Le mie sono solo supposizioni visto che non ho mai studiato queste cose, quindi non fidatevi di quello che dico, ne so quanto voi.

Il rapporto di riproduzione che forniscono è quello massimo che l'obiettivo riesce a riprodurre... che molto probabilmente è direttamente proporzionale alla distanza minima di MAF ( nei fissi sicuro, negli zoom è un po' più complesso visto che magari la distanza minima si ha a 24mm e il rapporto max di riproduzione e a 90mm dove la distanza di MAF di solito aumenta)

Quindi quello che dici tu è vero, ma è normale... se ti avvicini vedi le cose più grandi :D.
Ma non so se tu intendi dire che, siccome con i tubi si riduce la distanza di MAF allora di aumenta il rapporto? Oppure vuoi sapere perché mettendo i tubi si riduce la MAF?


Sardosono ha scritto:In sé, l'equazione dei punti coniugati (da cui si parte per calcolare il rapporto macro) è semplice, ma il problema è che bisogna conoscere "esattamente" la posizione dell'asse dell'ottica, informazione che però non abbiamo...

Sì, questo è un metodo più preciso e semplice, non ci avevo mai pensato ad utilizzare il righello (della serie più le cose sono semplici e più funzionano)! Quelle penso siano formule approssimate e adattate. Vai così @serpico :D

Grazie @Sardo.

Avatar utente
Sardosono
Mod
Messaggi: 1659
Iscritto il: 24 giugno 2014, 14:18
Sistema: CSC di vari sistemi
Località: Sardegna
Contatta: Sito web

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 16:20

L'aspetto che confonde è che in realtà non è la distanza di MAF a fare la differenza, ma le variazioni reciproche tra i valori u, v e f2 indicati nel grafico che ho postato. Per esempio, quando si interpone un soffieto o un tubo di prolunga tra lente e piano pellicola, si sta di fatto allontanando il piano dell'ottica da quello pellicola, cioè si sta incrementando di molto la distanza v; quindi potrebbe benissimo anche essere che invece la distanza u (che è quella di MAF) sia magari anche maggiore di prima, eppure il rapporto macro finale aumenti invece che diminuire.

Se riuscite a figurarvi mentalmente ciò che ho appena descritto, dovreste riuscire anche a raffigurarvi cosa faccia uno zoom macro: se ne infischia di ottenere una minore distanza di MAF e raggiunge i maggiori ingrandimenti semplicemente spostando in avanti internamente il piano dell'ottica. Semplice ed efficace! Anzi, in questo modo si hanno minori aberrazioni rispetto ad una soluzione con distanza di MAF troppo ravvicinata.
Antonello

"Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto o non soltanto per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo ammirare" - A.S.

"Che giova all'uomo se guadagna il mondo intero e poi perde la propria anima?" --- Marco 8,36

Avatar utente
CLipper
Member
Messaggi: 182
Iscritto il: 16 aprile 2014, 21:47
Sistema: MicroFourThirds
Località: Parma

Re: Calcolo del rapporto MACRO con i tubi

9 maggio 2016, 17:18

Sardosono ha scritto:Ma in ogni caso, non c'è alcun bisogno di calcolare il rapporto, che sarebbe comunque approssimativo. Invece è molto, ma molto più semplice ed utile misurare questo rapporto. Prendi un righello, lo poni alla distanza cui intendi fare la ripresa e lo fotografi perfettamente parallelo al lato lungo. Poi osservi la lunghezza esatta in millimetri della parte di righello che è entrata nel fotogramma, quindi dividi la larghezza del sensore (ossia 17,3mm nel caso del m4/3) per questo valore e il risultato è il rapporto esatto di ingrandimento. Tutto qui.

:-)
CLipper

Torna a “Teoria e tecnica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti