Avatar utente
renus73
Advanced Member
Messaggi: 3837
Iscritto il: 14 aprile 2014, 13:49
Sistema: Fujifilm X
Portfolio fotografico: http://renus73.tumblr.com
Località: Venezia
Contatta: Sito web Google+

Re: Fuji X100T

16 luglio 2015, 16:22

Huntersub84 ha scritto:Con le ottiche si possono fare discorsi chilometrici, in quanto è molto soggettiva la scelta. Quando si parla di lenti di qualità, poi subentra il fattore "gusto personale", che ne fa da discriminante nella scelta di una lente rispetto ad un'altra in funzione della resa che si va a ricercare.
Nel mio piccolo, ho analizzato un po' di materiale per il confronto ad esempio tra i due 25mm in casa m4/3, quindi il summilux e M.Zuiko, ricadendo sul primo per una resa più "pellicolara", ma se dovessi dar peso alla nitidezza che percepivo, la preferenza l'avrei fatta ricadere sull'Olympus.

Ma il 35/1,4 XF Fuji non "vince" in definizione, ha proprio una resa tutta sua che ne fa un must-have in casa Fujifilm. Onestamente mi sta venendo anche di affiancargli il 23/1,4 se solo non costasse come una X100s.
Non basta alzare gli ISO per aumentare la sensibilità (Giorgio Rossi)

Avatar utente
Huntersub84
Advanced Member
Messaggi: 4241
Iscritto il: 14 aprile 2014, 14:36
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: http://500px.com/Mauro_P
Contatta: Google+

Re: Fuji X100T

16 luglio 2015, 21:36

Si, ricordo diverse tue foto e la lente mi piacque! Se ben ricordi un mio eventuale passaggio a Fuji contemplava la presenza del 35mm!
Tu avendo già due corpi puoi pensare al 23/1.4, diversamente avresti potuto strizzare l'occhio alla X100 :P
Mauro

Avatar utente
Sardosono
Mod
Messaggi: 1657
Iscritto il: 24 giugno 2014, 14:18
Sistema: CSC di vari sistemi
Località: Sardegna
Contatta: Sito web

Re: Fuji X100T

16 luglio 2015, 21:45

renus73 ha scritto:Ma il 35/1,4 Fuji non "vince" in definizione, ha proprio una resa tutta sua che ne fa un must in casa Fuji.

Infatti!

Come dico spesso e non mi stanco mai di ripetere, per me resa cromatica, contrasto e micro-contrasto sono le uniche cose che realmente guardo e cerco in un'ottica. Tutto il resto (definizione, risolvenza, nitidezza, aberrazioni, costruzione, ecc) sono cose certamente importanti, ma secondarie, e da questo punto di vista a me basta che la lente sia nel complesso dignitosa. Se poi invece è anche ottima, tanto meglio!

Quanto al feeling della costruzione in metallo, naturalmente è tutta un'altra soddisfazione tattile anche per me (e non potrebbe essere diversamente visto che le prime plastiche hanno cominciato a comparire solo negli anni '80). Ma dal punto di vista tecnologico-costruttivo è un NON SENSO destinato a scomparire, perché le plastiche moderne sono migliori sotto ogni punto di vista: robustezza, durata e persino tolleranza costruttiva, per non parlare della dilatazione termica, vera bestia nera della meccanica di precisione. Anche la presunta superiorità del metallo in caso di urti violenti è una sciocchezza, e se vi sono mai cadute delle ottiche in terra da un'altezza tra un metro e venti ed un metro e mezzo (situazione tipica del cambio ottica volante ad altezza del petto, a me è successo ben cinque volte in vita mia) avrete sperimentato quanto è falso. Infatti, se un'ottica di metallo cade da quell'altezza, probabilmente non riporterà danni vistosi all'esterno, ma all'interno quasi certamente è successo un disastro, uno sconquasso difficilmente riparabile; viceversa, se la costruzione è in plastiche leggere differenziate, esternamente assorbenti, allora l'ottica rimarrà quasi certamente ammaccata di fuori, ma ci sono buone probabilità che sia ancora perfettamente funzionante.
Insomma, tranne che per quelle poche parti sottoposte ad usura da frizione, per tutto il resto l'adozione di plastiche di qualità è una scelta tecnologicamente preferibile ed è destinata a soppiantare del tutto il metallo, soprattutto nelle produzioni di vertice. E questo non perché lo dica io (la mia opinione in materia conterebbe ben poco) ma perché così è già avvenuto da un pezzo in tutta la meccanica ottica di alta precisione, mentre la fotografia sta tardando ad adeguarsi solo per ragioni di marketing, proprio perché esistono quelli come noi che preferiscono, seppur irrazionalmente, il feeling del freddo metallo a quello della tiepida plastica. Beh, tranne chi opera a temperature artiche, perché lì ad avere a che fare col metallo son dolori....

E chiudo infine con un'altra informazione contro corrente. Il maggior costo delle produzioni in metallo rispetto alla plastica, non è dovuto alla differenza di costo delle materie prime impiegate (che sarebbe insignificante) come comunemente si crede, bensì alla ben maggiore difficoltà di ottenere le tolleranze costruttive richieste quando si impiega il metallo.
Antonello

"Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto o non soltanto per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo ammirare" - A.S.

"Che giova all'uomo se guadagna il mondo intero e poi perde la propria anima?" --- Marco 8,36

Avatar utente
kory92
Contributing Member
Messaggi: 1143
Iscritto il: 21 aprile 2014, 22:19
Sistema: Fujifilm X
Portfolio fotografico: https://500px.com/andreacoro92
Località: Spinea (VE)

Re: Fuji X100T

19 luglio 2015, 10:06

In questi giorni forse riesco a fare una prova definitiva ;) Altrimenti il weekend vado in montagna
Andrea
Fujifilm X-T1 + Fujinon XF 23mm f/1.4 R

"The svelps are there, and you just take them!"

mastino
Point and Shooter
Messaggi: 47
Iscritto il: 26 novembre 2014, 12:29
Sistema: Fujifilm X

Re: Fuji X100T

21 luglio 2015, 0:10

Mah. Sul fatto che la plastica abbia fatto passi da gigante ok, ma dire che sia meglio e più resistente del metallo mi pare eccessivo. Se consideriamo che i corpi pro usano la lega di magnesio e quelli entry la plastica. Stessa cosa per le lenti, plastica le economiche, metallo le premium. Mi parrebbe strano che sia così solo per una soddisfazione tattile.
Non sono un progettista per carità, ma analizzo solo i fatti.

Avatar utente
Huntersub84
Advanced Member
Messaggi: 4241
Iscritto il: 14 aprile 2014, 14:36
Sistema: MicroFourThirds
Portfolio fotografico: http://500px.com/Mauro_P
Contatta: Google+

Re: Fuji X100T

21 luglio 2015, 0:34

Probabilmente (mio pensiero), per avere mezzi tropicalizzati forse è necessario il metallo?
Mauro

Avatar utente
Sardosono
Mod
Messaggi: 1657
Iscritto il: 24 giugno 2014, 14:18
Sistema: CSC di vari sistemi
Località: Sardegna
Contatta: Sito web

Re: Fuji X100T

21 luglio 2015, 0:38

Nei corpi professionali è in lega di magnesio solo lo chassis interno, cioè la scocca, ma l'involucro esterno è in materiali plastici assorbenti gli urti.
Ovviamente esistono qualità di plastiche molto diverse, ma la valutazione dell'apparenza lascia il tempo che trova, perché in genere le plastiche migliori hanno un aspetto orribile poiché sono porose ed anche pessime al tatto, tanto che le viene poi fatto uno speciale trattamento di finitura superficiale, al fine di evitare che siano scambiate per "plasticaccia". Detto in altri termini, quando noi esprimiamo la nostra opinione circa la qualità di una plastica, non ci rendiamo conto che in realtà stiamo valutando unicamente la qualità della finitura esterna.

I criteri e parametri comuni di valutazione della qualità non sono basati su conoscenze specifiche, ma derivano unicamente da ciò che vediamo e troviamo disponibile ed al quale siamo stati abituati dal mercato, alla luce del nostro fallace buon senso: "Sul fatto che la plastica abbia fatto passi da gigante ok, ma dire che sia meglio e più resistente del metallo mi pare eccessivo", indubbiamente il buon senso suggerisce questo, ma purtroppo il buon senso non sa nulla di tecnologia dei materiali, altrimenti saprebbe, per esempio, che il metallo tanto più è duro e tanto più è fragile.
Antonello

"Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto o non soltanto per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo ammirare" - A.S.

"Che giova all'uomo se guadagna il mondo intero e poi perde la propria anima?" --- Marco 8,36

Avatar utente
renus73
Advanced Member
Messaggi: 3837
Iscritto il: 14 aprile 2014, 13:49
Sistema: Fujifilm X
Portfolio fotografico: http://renus73.tumblr.com
Località: Venezia
Contatta: Sito web Google+

Re: Fuji X100T

21 luglio 2015, 9:23

Il discorso ha preso una piega interessante e magari meriterebbe di essere scorporato per approfondire meglio.
La mia domanda è: ok le plastiche hanno fatto passi da gigante, ma non si potrebbe pensare la stessa cosa delle leghe metalliche?
Non basta alzare gli ISO per aumentare la sensibilità (Giorgio Rossi)

Avatar utente
Sardosono
Mod
Messaggi: 1657
Iscritto il: 24 giugno 2014, 14:18
Sistema: CSC di vari sistemi
Località: Sardegna
Contatta: Sito web

Re: Fuji X100T

21 luglio 2015, 21:55

Ma in realtà il punto non è che le plastiche abbiano fatto passi da gigante più o meno delle leghe metalliche, perché queste sono caratteristiche di base di tali materiali e le hanno sempre avute fin da quando... esistono! Pertanto, ciò che sfugge è che certi prodotti si potevano già benissimo realizzare in materie plastiche e con pari vantaggio sul metallo, o quasi, anche trent'anni addietro, ma avrebbero avuto un costo proibitivo rispetto agli equivalenti in lega di metallo. Ciò che ha fatto passi da gigante, dunque, è soprattutto la tecnologia di fusione, che ha permesso di ottenere quelle caratteristiche finalmente a prezzi convenienti (nel nostro caso, cioè, minori della produzione in metallo).

Insomma, le differenze di cui parliamo non sono dovute al progresso tecnologico (se non marginalmente) ma alla natura stessa dei materiali. Per farla breve e semplice al massimo: il metallo per sua natura assorbe gli urti malissimo, e per compensare almeno un po' la cosa occorre fare i salti mortali con leghe ed amalgame; con la plastica, invece, si può decidere quasi liberamente in sede di progetto come, quanto e con che velocità dovrà assorbire non solo gli urti, ma anche gli sforzi.

Naturalmente, esiste ANCHE la plasticaccia, ma l'adozione della plastica in sostituzione del metallo NON implica di per sé un compromesso che sacrifica la qualità in favore del contenimento dei costi

Anche l'uso delle leghe metalliche per le scocche interne del corpo macchina è destinato a scomparire, perché sarà sostituito da composti a base principalmente di plastiche e fibre di carbonio. In realtà potrebbero essere sostituiti già adesso, ma bisognerà aspettare, perché per il momento l'uso di leghe metalliche... è più economico!
Antonello

"Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto o non soltanto per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo ammirare" - A.S.

"Che giova all'uomo se guadagna il mondo intero e poi perde la propria anima?" --- Marco 8,36

Avatar utente
SP3661
Mod
Messaggi: 2555
Iscritto il: 9 aprile 2014, 17:30
Sistema: Non specificato

Re: Fuji X100T

22 luglio 2015, 18:25

kory92 ha scritto:In questi giorni forse riesco a fare una prova definitiva ;) Altrimenti il weekend vado in montagna

Novità dal fronte X100T? Così torniamo in-topic. ;)

Torna a “Compatte a ottica fissa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti